EPA, bocciato claim salutistico sul disturbo di attenzione

130

Il claim sottoposto al gruppo di esperti scientifici sui prodotti dietetici, l’alimentazione e le allergie (NDA), è il  seguente “riduce il rapporto AA/EPA nel sangue. Un livello elevato di AA/EPA costituisce un fattore di rischio per lo sviluppo di difficoltà di attenzione in bambini con sintomi simili all’ADHD (disturbo da deficit d’attenzione)”. Sulla base delle evidenze inviate dai richiedenti, il gruppo scientifico ha dichiarato di non poter stabilire una correlazione tra la riduzione del rapporto AA/EPA e il rischio di disturbo d’attenzione. Il claim è stato inoltre rifiutato perchè gli studi presentati sono stati condotti in bambini con ADHD e quindi affetti da una patologia. Questo elemento non è in accordo con quanto previsto dal Regolamento 1924/2006.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here