Ingredienti in polvere, modellizzazione stocastica di cristallizzatori

167

La cristallizzazione con antisolvente è una tecnica di separazione particolarmente indicata nel caso di sostanze altamente solubili o sensibili al calore. La forza motrice nella formazione dei cristalli è la supersaturazione che regola l’equilibrio termodinamico della separazione solido-liquido. La dimensione del cristallo e la sua distribuzione, aspetti importanti per questo tipo di operazione, sono determinati dalle condizioni operative del processo, dal tipo di antisolvente utilizzato, dalla sua portata e dalla temperatura di esercizio. Punto cruciale per il controllo e l’ottimizzazione dei processi di cristallizzazione è lo sviluppo di modelli matematici adeguati per la loro rappresentazione. L’approccio maggiormente utilizzato è quello basato su bilanci di popolazione che richiede una buona conoscenza della fisica del processo. Nel presente lavoro viene proposto un approccio alternativo, decisamente più semplice, dove la crescita del cristallo è descritta da un termine deterministico accoppiato ad un termine stocastico. Gli autori evidenziano che lo strumento sviluppato, validato utilizzando sistemi modello, è in grado di predire, con buona precisione, lo sviluppo delle dimensioni medie dei cristalli durante l’intero processo di cristallizzazione.

 

Bibliografia
R. Baratti et al., Convegno GRICU 2012, Montesilvano (PE), 16-19 Settembre 2012, pag. 509-512

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here