Soia, validazione di un metodo analitico in Real Time PCR per la sua quantificazione in matrici complesse

307

Per alimenti geneticamente modificati si intendono prodotti che contengono, sono costituiti o sono prodotti a partire da Organismi Geneticamente Modificati (OGM). L’eventuale presenza di OGM nella catena agroalimentare costituisce motivo di grande interesse di tipo sanitario, ambientale, etico, socio-economico e politico per gli enti preposti ai controlli ed alla certificazione, responsabili della rispondenza dei prodotti agroalimentari a standard di qualità. In questo contesto, scopo del presente lavoro è stato quello di sviluppare uno strumento analitico che consenta di valutare, in maniera più accurata possibile, il contenuto dell’ingrediente soia in matrici complesse. In particolare, la sperimentazione ha coinvolto nove laboratori ed ha permesso di validare una metodica Real Time PCR utilizzando due differenti campioni contenenti, rispettivamente, il 5 e l’1.5% di soia. Nel complesso, i risultati evidenziano un buon livello di riproducibilità del metodo proposto. Tuttavia, la concordanza non sempre elevata (soprattutto nel caso del campione a minore contenuto di soia) tra i dati forniti dai diversi laboratori può essere dovuta a differenti fattori quali i materiali di riferimento impiegati, l’omogeneità dei campioni preparati, la diversa manualità degli operatori coinvolti nelle analisi, la composizione ed i trattamenti tecnologici associati alle diverse fasi di produzione delle matrici analizzate. In sintesi, però, il lavoro rappresenta un possibile approccio, ancora da approfondire, alla risoluzione del problema della quantificazione dell’ingrediente soia in alimenti costituiti da matrici eterogenee.

Bibliografia
F. Ciarrocchi et al., Sanità Pubblica Veterinaria, 73, Agosto 2012, 8-15

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here