FDA ammette tra i coloranti il blu ricavato dalla Spirulina

478

FDA ha aggiornato gli elenchi dei coloranti alimentari ammettendo il blu ricavato da un estratto di Spirulina ottenuto da biomasse essiccate del cianobatterio Arthrospira platensis. Il colorante potrà essere utilizzato nelle caramelle e nelle gomme da masticare. La richiesta era stata formulata da Mars Inc. nel gennaio 2012. La Spirulina è un cianobatterio filamentoso verde – blu che cresce spontaneamente nelle acque dolci. Il suo uso è ammesso da tempo in molte legislazioni alimentari. Il batterio contiene clorofilla e ficobilina, pigmenti che oltre a dare il colore caratteristico alla microalga, assorbono la luce solare ed intervengono nella fotosintesi. Poiché le quantità di coloranti usati negli alimenti sono autolimitanti, FDA non ha introdotto un limite superiore di utilizzo per il colorante blu e per le ficocianine in esso contenute. L’agenzia ha però limitato, alle quantità previste dalle GMP, l’uso dell’estratto di spirulina in caramelle e gomme da masticare; ha indicato i limiti massimi ammessi per piombo, arsenico e mercurio apportati dall’estratto. Ha inoltre richiesto l’assenza della microcistina, una tossina prodotta da alcune specie di cianobatteri potenzialmente presenti nelle acque dove è coltivata e raccolta la A. platensis.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here