Advantame, nuovo dolcificante ad alta intensità

271

Ancora una volta tornano alla ribalta i “dolcificanti”. Dopo l’approvazione e commercializzazione della stevia, l’attesa della nuova rivalutazione sull’aspartame, ora è la volta dell’advantame. Il dolcificante ad alta intensità è stato recentemente approvato dal gruppo di esperti scientifici sugli additivi alimentari e sulle fonti di nutrienti aggiunti agli alimenti (ANS) dell’Efsa. Derivato dall’aspartame, l’advantame risulta essere 37mila volte più dolce del saccarosio e 100 volte più dolce dell’aspartame, ma privo dei rischi di tossicità e carcinogenicità ai dosaggi assunti in condizioni normali (NOAEL, dose senza effetti collaterali osservati = 500 mg/kg di peso corporeo al giorno). Advantame risulta essere ben tollerato anche dai pazienti diabetici. La dose giornaliera accettabile è stata fissata a 5 mg/kg al giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here