Ultrasuoni, una tecnologia ausiliaria per un essiccamento migliore

277

shutterstock_16538338
L’essiccamento di prodotti freschi e di carne è tipicamente controllato dalla capacità dei gas di diffondere attraverso il mezzo solido. Questo fenomeno comporta delle limitazioni nel tempo al fenomeno di essiccamento che non possono essere superate se non impiegando altri processi per ridurre questa resistenza. Una tra le tecnologie innovative più importanti sviluppata negli ultimi anni è ad esempio gli ultrasuoni. Gli ultrasuoni ad elevata potenza sono caratterizzati da basse frequenze e alte intensità. L’applicazione di questa tecnologia ad un alimento poroso induce la formazione di microcanali sulla superficie dello stesso provocati dalla deformazione del materiale solido. Il processo di essiccazione può quindi essere aumentato riducendo l’indurimento degli strati essiccati e facilitando il movimento dall’umidità all’interno del volume poroso, dovuto alla pressione esercitata dal susseguirsi di contrazioni e rilassamenti indicato come “effetto spugna”. L’effetto della disidratazione con ultrasuoni è più significativo a basse temperature perchè diminuisce così la probabilità della degradazione del cibo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here