Coltivazione di prodotti ad alto valore proteico per scongiurare la crisi

236

shutterstock_187917788Di fronte alla crisi dell’azienda di famiglia, Alessandro Riganelli, 32 anni, diplomato in un istituto tecnico industriale ad indirizzo elettronico ha iniziato a gestire l’azienda di famiglia. Ragazzo con la passione della palestra, ha iniziato a cambiare le sue abitudini alimentari. Un nutrizionista gli ha consigliato di sostituire la carne con i fagioli adzuki, 2,85 grammi di proteine per etto. Da qui l’idea di specializzarsi con la coltivazione di fagioli (mung e adzuki, orginari del Giappone) e creare una linea di prodotti ad alto valore proteico e li vende agli amanti del fitness. Inizia a coltivare, oltre i fagioli, la lenticchia rossa, la speltra, grano saraceno e miglio, fieno greco, amaranto dall’ America Latina, tutti prodotti che in Italia hanno una coltivazione marginale. Oltre a coltivarli, li lavora presso impianti terzi, li confeziona sotto azoto per evitare l’ossigenazione e li vende. La linea si chiama Fitowell ed è venduta in farmacie ed erboristerie per clienti vegani o vegetariani, sportivi, o comunque appassionati di fitness.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here