FDA pubblica una linea guida su gli alimenti fortificati

783

Chocolate homemade pastry cookies isolated on white background

Per rispondere alle numerose richieste di industria alimentare, altre agenzie federali e mondo accademico, FDA ha pubblicato una Linea guida su gli alimenti fortificati. La “Questions and Answers on FDA’s Fortification Policy” sostiene che l’aggiunta di nutrienti ad alcuni degli alimenti più diffusi è un modo efficace per migliorare la qualità nutrizionale della dieta media della popolazione USA ma può talvolta portare ad assunzioni in eccesso. Gli alimenti possono essere fortificati per correggere una carenza alimentare; ripristinare i livelli di nutrienti presenti nell’alimento prima della trasformazione; equilibrare calorie, contenuto proteico, vitaminico e di sali minerali; migliorare l’apporto nutrizionale di alcuni alimenti oggi usati in sostituzione di altri. La linea guida non è vincolante, ma aiuta i produttori a rispettare la legge.
Un esempio di fortificazione ammessa è l’aggiunta di Calcio nelle bevande di soia destinate alle persone intolleranti al lattosio. In base alle norme sui claim salutistici, per potervi aggiungere un nutriente, una porzione di alimento deve già contenere naturalmente almeno il 10 % della dose giornaliera di assunzione riferimento di proteine o fibra o del valore di riferimento giornaliero (DRV) di una delle seguenti sostanze: vitamina A, vitamina C, ferro, calcio. E’ per esempio possibile aggiungere Calcio al succo d’arancia ed utilizzare un claim salutistico sul rapporto tra Calcio ed osteoporosi purché il succo di partenza contenga naturalmente almeno il 10% del valore quotidiano di riferimento di vitamina C. FDA sconsiglia di fortificare prodotti freschi (carne, pollame, pesce) o ad alto tenore di zuccheri (caramelle, bibite gassate, biscotti, dolci, patatine) perché il consumatore potrebbe pensare di utilizzarli in sostituzione di una dieta più equilibrata. E’ inopportuno aggiungere vitamine e minerali alle bevande alcoliche. Possono essere aggiunti ai fini della fortificazione solo i nutrienti essenziali (vitamine e sali minerali) per i quali sono stati definiti dei valori giornalieri di assunzione di riferimento. La fonte del nutriente essenziale deve essere sicura e legale ai sensi della normativa sulla sicurezza alimentare applicabile in USA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here