Recupero degli scarti delle mele per ottenere carta

522

4.1.1
Realizzare carta riciclando gli scarti della lavorazione industriale delle mele è la brillante intuizione che è venuta all’ingegnere, ricercatore e inventore altoatesino Alberto Volcan, che ha avuto il sostegno della Merloni Progetti e della Provincia di Bolzano. L’ingegnere Volcan si dedica da anni allo studio di soluzioni efficaci persmaltire in modo ecosostenibile i rifiuti e limitare l’impatto dell’uomo e delle sue attività sull’ambiente, ottenendo diversi riconoscimenti internazionali. Riguardo alla Cartamela, Volcan ha cominciato a mettere alla prova la propria intuizione nel 2004, arrivando poi a brevettare un particolare procedimento di essicazione: gli scarti di mela vengono sottoposti ad un trattamento di disidratazione, raffreddamento e macinazione, in modo da bloccarne decadimento e fermentazione e lasciare inalterato il loro contenuto di zuccheri e di cellulosa, indispensabile per la produzione di carta. Dal processo si ottiene così una farina bianca, che contiene il 65% di cellulosa e che si presta alla produzione di qualsiasi tipo di articolo cartaceo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here