Polifenoli del maqui, nuova strategia nutrizionale

679
By Morrana - Own work, GFDL, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=7589499
By Morrana – Own work, GFDL, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=7589499

Un recente studio pubblicato sul Journal of American College of Nutrition ha dimostrato come l’assunzione di polifenoli provenienti dal Maqui possa comportare significativi effetti benefici all’organismo. Lo studio che è durato un mese, è stato coordinato dal Prof Scapagnini del Dipartimento di Medicina dell’Università del Molise e avrebbe cercato di investigare sugli effetti biochimici e metabolici in merito all’assunzione di estratto di Maqui. Gli effetti positivi sarebbero stati riscontrati soprattutto in soggetti sani e in sovrappeso, cui l’assunzione di Maqui avrebbe comportato un netto miglioramento del loro stato di salute. Alla fine della somministrazione dell’integratore si è osservata una diminuzione della perossidazione lipidica conseguente a minori livelli di stress ossidativo. Questo dato è stato attribuito all’efficacia delle antocianine estratte dalla bacca di Maqui, che sono in grado di migliorare i meccanismi antiossidanti e di protezione dall’infiammazione. Lo studio ha quindi confermato che i polifenoli potrebbero far parte di nuove strategie nutrizionali, in grado di mantenere lo stato di salute oppure di contrastare malattie correlata all’avanzamento dell’età.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here