Andamento dei consumi di pane e pasta nell’anno 2016

169

Grazie ad un’indagine condotta da Ismea-Nielsen sul consumo di pane e pasta nell’anno 2016, è emerso che nel corso dell’anno preso in esame si è verificata una flessione della spesa e dei volumi di pasta acquistati dalle famiglie italiane. In particolare, per tipologia di prodotto, è emersa una flessione per la pasta di semola secca, che esprime la maggior quota dell’intero comparto, mentre per la pasta ripiena e per quella all’uovo l’andamento risulta essere positivo.  Il cambiamento delle abitudini alimentari e degli stili di vita sono alla base dei risultati ottenuti e hanno inciso in maniera determinante sui consumi domestici, riflettendosi in una lenta ma costante riduzione degli acquisti delle famiglie italiane per il pane, mentre, all’opposto, si segnala una tendenza decisamente positiva dei prodotti sostituti del pane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here