P.E. Labellers-Packlab a INTERPACK e DRINKTEC

22

Il 2017 è anno importante in tema di fiere. Saranno due gli appuntamenti importanti a livello mondiale, INTERPACK e DRINKTEC.

P.E.Labellers e Packlab si stanno preparando, come di consueto, in primis alla partecipazione a INTERPACK. Dal 4 al 10 maggio saranno infatti impegnate a Dusseldorf, nello stand 14D09, con un’ampia gamma di innovazioni tecnologiche. In stand sarà esposta l’etichettatrice modello MODULAR TOP 1120-16 SM equipaggiata con: un carrello con modulo autoadesivo 140mt; un carrello con modulo autoadesivo 140mt con giuntatore automatico; un carrello con gruppo colla a freddo 5 palette per applicazione sigillo, con nuove protezioni a ghigliottina e sistema di rinforzo colla a caldo; stelle a pinze multiformato; Realtà aumentata: che sarà descritta qui di seguito. Sarà altresì presente l’innovativa sleever MAYA, disponibile per applicazioni full-body, half-body, tamper-evident, bi-pack promozionali: una macchina compatta, performante, versatile e completamente accessoriabile per soddisfare le più svariate esigenze di marketing in grado di confezionare contenitori, vuoti o pieni, di qualsiasi forma, dimensione e materiale e di lavorare manicotti con spessore ridotto rispetto allo standard, con conseguente riduzione del costo delle bobine, garantendo ugualmente un confezionamento che rispetta gli elevati standard qualitativi marcati P.E. LABELLERS.  Qui di seguito descriviamo il progetto Pocket Sercos, installato in macchina, importante innovazione tecnologica per la risoluzione dei problemi in linea. Packlab esporrà l’etichettatrice lineare EASY REP FB 40 SL, modello più compatto della versione WING con protezioni scorrevoli a copertura totale, anche nella parte superiore. Riduzione di ingombri e flessibilità come una WING con velocità di produzione fino a 7.200 pph. Le etichettatrici Packlab sono costantemente in evoluzione per avvicinarsi sempre più alle richieste dei clienti. La macchina è dotata di stampante a trasferimento termico per dati variabili.

P.E. Labellers presenta Industria 4.0, la rivoluzione del service. La vera rivoluzione tecnologica per quanto riguarda la possibilità di uso, manutenzione e gestione delle produttività macchine con strumenti avveniristici collegati a devices quali tablet e smartphones, dotati di determinate App (attualmente disponibili per software IOS, dal 2018 saranno sviluppate anche per sistemi Android). In Italia, la certificazione delle macchine allineate con i requisiti 4.0 implica la possibilità di applicare Iper Ammortamenti che arrivano al 250%. Il sistema di realtà aumentata installato sulla Modular Top, utilizza un I-Pad con applicazione dedicata, che permette di inquadrare la macchina, monitorarne lo stato di operatività, visualizzare eventuali allarmi, segnali o manutenzioni da apportare. Con questo dispositivo è altresì possibile visualizzare l’interno dell’armadio elettrico per controllarne lo stato senza dover fermare la macchina e aprire fisicamente l’armadio. Il tutto a portata di “dito”. La Sleever sarà invece dotata di sistema Poket Sercos, per la risoluzione dei problemi online. Il sistema utilizza sia I-Phone che I-Pad, con App dedicata e connessione Wi-Fi o 3G. In caso di problemi la macchina manda un segnale di allarme sull’applicazione e l’operatore può inviarla direttamente al Service P.E. in tempo reale. In questo modo, il problema viene individuato direttamente e viene fornita la soluzione in modo rapido e diretto, dove possibile, inviando una password temporanea, data all’operatore dal tecnico assistenza P.E., per fare settaggio parametri guidato con supporto. Altro valore aggiunto a questo sistema è la lettura dei dati macchina che avviene nella lingua della posizione geografica della stessa, infatti essendo fatta con dispositivi IOS, se la macchina è in Portogallo i dati sono letti in portoghese, se in Arabia i dati sono letti in Arabo. Non ci sono dati da tradurre in quanto questi sono letti direttamente dal sistema Pocket Sercos.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here