Utilizzo di vapore per eliminare i batteri su meloni, angurie e cetrioli

153

Grazie ad uno studio condotto presso l’Unità per la sicurezza alimentare e le tecnologie di intervento in Pennsylvania, è stato dimostrato che il vapore rappresenta il mezzo più efficace per eliminare contaminanti come E. coli, Salmonella e Listeria dai frutti di melone rispetto ai metodi di disinfezione tradizionali. I ricercatori hanno infatti dimostrato che utilizzando un pulitore a vapore, relativamente poco costoso, progettato per rimuovere la carta da parati e pulire le griglie del barbecue, si potrebbe rimuovere meglio i batteri dalla superficie dei frutti rispetto ai lavaggi tradizionali e ai trattamenti con il cloro. La nuova tecnologia potrebbe essere impiegata durante l’introduzione dei meloni nelle macchine lavatrici o durante il trasporto sui nastri durante la lavorazione. La stessa tecnica potrebbe essere sfruttata anche per sterilizzare efficacemente angurie, altri tipi di meloni, cetrioli e carotine, e ridurre in questo modo il numero di episodi di malattie trasmesse dagli alimenti contaminati, che ogni anno causano circa un milione di casi e più di 100 morti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here