Etichetta che cambia colore sfruttando le nanotecnologie

164

L’obiettivo dei ricercatori della Clarkson University a Potsdam di New York è stato quello di implementare e sviluppare una nuova tecnologia per dare sempre più informazioni al consumatore ed elevare il livello qualitativo dei prodotti alimentari.

Lo studio è iniziato circa 10 anni fa e si basato sullo sviluppo di un sensore portatile, a basso costo, in grado di individuare il deterioramento e possibili contaminazioni nei cibi e nei cosmetici.

La differenza sostanziale dagli altri sensori è la presenza delle nanostrutture all’interno di esso che vengono utilizzate per catturare i composti pre-determinati del cambiamento nell’alimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here