Un progetto per diffondere l’impiego degli impulsi elettrici nell’industria alimentare

56

Sebbene le ricerche sull’impiego della PEF (Pulsed electric field technology) nella trasformazione alimentare siano numerose e abbiano portato a risultati promettenti, l’applicazione di questa tecnologia a livello industriale è ancora limitata.

La PEF è un metodo che utilizza brevi impulsi elettrici per disattivare i microrganismi aumentando la permeabilità delle loro membrane citoplasmatiche. La tecnica richiede quantità molto limitate di energia e garantisce il mantenimento delle caratteristiche nutrizionali dell’alimento e può dunque avere numerose applicazioni: permette ad esempio la pastorizzazione di alimenti sensibili al calore a temperature ridotte rispetto ai processi termici e facilita le operazioni di trasferimento di sostanze come quelle di estrazione di composti intracellulari, la deidratazione e l’infusione.

Il progetto FieldFood, si pone come obiettivo di colmare il gap tra stadio sperimentale e applicazione industriale organizzando numerose attività dimostrative in diversi settori della produzione alimentare grazie all’impiego di prototipi industriali su prodotti alimentari esistenti.

In particolare verranno privilegiati quelli a base vegetale come olio, vino, pomodoro, succhi di frutta e sidro. Secondo i ricercatori, la tecnologia è sostanzialmente matura per essere applicata su scala industriale ed entro pochi anni permetterà un risparmio del 50% rispetto alle soluzioni attualmente sul mercato.

Il progetto, che ha ricevuto un finanziamento di 2 milioni di euro da parte della Commissione Europea, si concluderà a marzo 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here