Coatings per aumentare la barriera dei materiali destinati al confezionamento

26

Recentemente le attività di ricerca si stanno focalizzando sulla applicazione di coatings sottili a materiali di confezionamento per prolungare la shelf life e preservare la qualità di un alimento andando ad incrementare il livello di barriera all’ossigeno e/o ai gas.

La tecnica di coating, corrisponde al processo attraverso il quale uno strato di materiale viene applicato sulla superficie di un substrato che, nella maggior parte dei casi, e un film plastico ma che può essere anche un foglio di carta, un foglio di alluminio, una scatola metallica o un contenitore di vetro.

Il materiale può essere applicato allo stato fuso oppure essere trasferito sulla superficie da ricoprire in un’appropriata soluzione per provvedere poi all’evaporazione del solvente e alla solidificazione del coating o lacca. Quando si opera in soluzione, il solvente può essere organico o meno frequentemente l’acqua.

Le tecniche di coating sono conosciute da tempo, derivando sostanzialmente da quelle di verniciatura, decorazione e stampa ma finora sono state impiegate, prevalentemente, come tecniche di supporto ad altre.

Recentemente, interessanti risultati sono stati raggiunti sul miglioramento delle proprietà barriera all’ossigeno di substrati polimerici utilizzando coating a base di sistemi inorganici (SiOx) o di biopolimeri di natura proteica e delle proprietà barriera al vapor d’acqua utilizzando coating a base di lipidi naturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here