Packtin, pellicole biodegradabili da bucce di mele e arance

529

Un gruppo di ricercatori Unimore ha deciso di dar vita ad un rivestimento per i cibi, battezzato “Packtin”, che è biodegradabile e addirittura commestibile. L’idea è il frutto di anni di prove ed esperimenti condotti nei laboratori reggiani di tecnologie alimentari. Tutto è partito dagli scarti agroalimentari, come le bucce di mela o di arancia: anziché buttarle, si estraggono fibre e composti attivi che diventano le materie prime fondamentali delle formulazioni per dare vita al packaging bio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here