Presentato il “Piano d’azione della CE per la finanza sostenibile”

513

La Commissione Europea ha lanciato il suo pionieristico “Piano d’azione per la finanza sostenibile” ovvero una strategia elaborata per incorporare il tema della sostenibilità nelle attività finanziarie e favorire la transizione verso un’economia europea più pulita e green.

Per raggiungere gli obiettivi di Parigi, ha spiegato Valdis Dombrovskis, vicepresidente responsabile per la Stabilità finanziaria dell’Unione, servono quasi 180 miliardi di euro l’anno: “il denaro pubblico da solo non sarà sufficiente” ha avvisato. Il Piano d’azione, presentato il 22 marzo alla conferenza internazionale di Bruxelles “High-level conference: Financing sustainable growth”, prevede dunque alcuni passaggi per sensibilizzare anche la finanza privata al tema della sostenibilità.

Gli step-chiave sono: la definizione di un linguaggio comune in tema di finanza sostenibile tra cui un sistema di classificazione UE per definire cosa si può considerare sostenibile e in quali aree è opportuno intervenire; la creazione di un sistema di etichettatura europea per la finanza verde in modo che i cittadini possano facilmente individuare gli investimenti che supportano attività low-carbon; il dettaglio dei compiti degli asset manager e degli investitori istituzionali affinché tengano in dovuto conto il fattore sostenibilità nel processo di investimento; qualche forma di pressione sulle compagnie di assicurazione e di investimento in modo che consiglino i propri clienti anche in base alla loro sensibilità su questi aspetti; il miglioramento della trasparenza nei report delle aziende in tema di informazioni non-finanziarie.

La Commissione intende inoltre valutare la possibilità di ricalibrare i requisiti di capitale delle banche per gli investimenti sostenibili (il “green supporting factor”).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here