Analisi dell’efficienza energetica dei generatori di vapore: nuove soluzioni per migliorarla e ridurre le emissioni

152

I generatori di vapore come le caldaie sono utilizzati in modo diffuso in molti settori industriali, tra cui quello alimentare.

Di conseguenza, miglioramenti, anche minimi, dell’efficienza di questi sistemi provocano una significativa riduzione sia del consumo dei combustibili fossili, sia delle emissioni di anidride carbonica.

In questo contesto, in uno studio recente, effettuato da un gruppo di ricercatori internazionali (Barma et al., 2017), tale efficienza viene analizzata in modo dettagliato, evidenziando le strategie per migliorarla attraverso soluzioni tecnologiche (recupero di calore disperso) od operative (educazione degli operatori).

Secondo gli autori, gran parte dell’energia viene dispersa attraverso l’emissione di gas di scarico ad elevate temperature, anche se altre inefficienze sono dovute a problematiche differenti. Inoltre, il calore disperso può essere recuperato impiegando diverse tecnologie sotto-forma di elettricità, calore o altro ancora.

Tuttavia, è da sottolineare il fatto che l’efficienza delle caldaie può essere facilmente migliorata anche attraverso semplici attività di manutenzione programmate. Infine, per rendere gli operatori maggiormente consapevoli riguardo alla tematiche energetiche, seminari specifici e programmi di educazione dovrebbero essere organizzati con tempistiche regolari.

Secondo lo studio, infatti, ciò aiuterebbe a comprendere l’importanza dell’impatto delle azioni del singolo sull’efficienza delle caldaie e sulla riduzione del consumo dei combustibili fossili e delle emissioni di anidride carbonica.

Riferimenti bibliografici. M.C. Barma et al., Renewable and Sustainable Energy Reviews, 79, 2017, 970-983

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here