Tecniche di laboratorio a confronto per la determinazione analitica su campioni di origine animale e vegetale

939

Durante questi tre anni, sono state condotte ricerche per ottimizzare la determinazione analitica delle sostanze dannose per la salute umana presenti in alimenti di diversa natura.

Il focus della ricerca è stato principalmente rivolto a quei cibi che sono stati analizzati come parte di piani elaborati e implementati dal Ministero della Salute e dalle regioni, conformemente al Reg. Cee 882/2004, (Piano nazionale dei residui e Piano regionale dei controlli integrati).

L’implementazione di tali piani include il campionamento e l’analisi degli alimenti, sia animali che vegetali, per la determinazione di residui di pesticidi, contaminanti ambientali e additivi proibiti. La ricerca ha identificato diversi alimenti e diversi analiti, concentrandosi in particolare su quelli più utilizzati sul mercato e i più dannosi per la salute umana. In particolare, i test di laboratorio ufficiali sono stati confrontati tra loro utilizzando gli strumenti e le tecniche più recenti.

Le matrici di origine animale sono state testate per il rilevamento di residui di farmaci, confrontando i metodi ELISA con i test in massa liquida, come stabilito dai piani nazionali. Sui campioni di muscolo di pesce, cefalopodi, bovini ed equini sono state confrontate diverse determinazioni usando la tecnica dell’assorbimento atomico e massa ICP per rilevare la presenza di metalli pesanti. Per il rilevamento dei solfiti nella carne e nei crostacei, la tecnica colorimetrica è stata confrontata con quella della cromatografia ionica.

Conclusioni e prospettive

I risultati dell’analisi, sono stati comunicati ai gruppi di lavoro tecnici presenti presso il Ministero della Salute. In particolare, è stato sottolineato che alcuni test ufficiali erano meno accurati, più lenti e meno economici perché richiedevano un maggiore uso di personale e materiali. Il piano futuro è sostituire i test attuali con altri che hanno tecniche più innovative e una maggior precisione.

Riferimenti

PhD Antonio Vella, tutor Prof. Andrea Pulvirenti-Università di Modena e Reggio Emilia)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here