Dubbi dei consumatori sulla sicurezza dei prodotti geneticamente ingegnerizzati

541

A pochi mesi dalla pubblicazione della bozza del National Bioengineered Food Disclosure standard da parte di AMS (U.S. Dept. of Agriculture’s Agricultural Marketing Service), l’International Food Information Council ha condotto una ricerca per valutare le reazioni dei consumatori rispetto ai tre loghi e dei due claim proposti dal legislatore per evidenziare la presenza di ingredienti geneticamente ingegnerizzati negli alimenti. 

I consumatori hanno valutato una bottiglia di olio di colza etichettata con le seguenti modalità: assenza di riferimenti alla bio-ingegnerizzazione, logo raffigurante una pianta e sigla BE, logo raffigurante un sole e sigla BE, logo raffigurante un sorriso (smile) e sigla BE. Sono inoltre state presentate loro etichette dove a ciascuno dei tre loghi erano abbinate le indicazioni “bioengineered” o “may be bioengineered”; nonchè etichette prive di logo ma con il claim “bioengineered” o “may be bioengineered”. 

Solo il 31% dei partecipanti alla ricerca si è posto il problema della presenza di colza bioingenerizzata a fronte dell’etichetta senza alcun riferimento; il 50% ha espresso preoccupazione vedendo il logo con la pianta, il 51% vedendo il logo con la pianta abbinato alla dicitura “bioengineered”; il 57% vedendo il logo con la pianta abbinato alla scritta “may be bioengineered”.  I timori riguardavano soprattutto il rischio per la salute umana ed in misura minore gli effetti sulla salute animale e sull’ambiente. 

Il 36% degli intervistati ha dichiarato di essere poco informato sugli organismi bioingegnerizzati, un altro 36% si era definito mediamente informato. Vi è un notevole scollamento tra pensiero scientifico e percezione del consumatore. Nonostante le rassicurazioni espresse dalla comunità scientifica, il 47% degli intervistati preferirebbe alimenti privi di ingredienti bioingegnerizzati, l’85% teme per la propria salute, il 36% per la salute animale, il 34% per la sicurezza di agricoltura e ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here