Proibire l’uso del BPA nei materiali a contatto con gli alimenti?

1908

La Camera dei deputati francese sta valutando una proposta di legge volta a vietare l’uso del BPA (bisfenolo A) in tutti i materiali a contatto con gli alimenti, nei succhiotti, tettarelle per biberon ed anelli per la dentizione per bambini. Il Senato aveva approvato una bozza piĂą restrittiva che prevedeva il divieto di utilizzo del BPA anche per i dispositivi medico chirurgici ( con la sola eccezione delle cannule in DEHP). La Camera ha emendato questa parte ed ha stabilito che la norma entrerĂ  in vigore il 1 gennaio 2015. Queste modifiche riporteranno la norma al Senato per una seconda lettura. In caso di mancata approvazione di questa nuova versione, sarĂ  nominata una Commissione paritetica composta da 7 deputati e 7 senatori che redigerĂ  un nuovo testo da sottoporre al voto di entrambe le assemblee. Vi è il rischio che il divieto possa essere parzialmente impugnato dalla ComunitĂ  europea, che potrebbe chiedere alla Francia di stralciare le prescrizioni che ricadono nel campo di applicazione del Reg. n.10/2011/UE. Resterebbe così in vigore solo la parte relativa alle resine epossidiche usate come coating per le lattine, settore dove la Ue non si è ancora chiaramente espressa. La Francia sta cercando di convincere altri Stati membri ad adottare il medesimo provvedimento per poi poter chiedere all’Unione Europea di fare lo stesso.