FDA pubblica uno studio sul rischio igienico associato al consumo di spezie

2259

FDA ha completato un profilo di rischio sulla presenza di patogeni e corpi estranei nelle spezie. Il profilo di rischio è un documento scientifico che descrive l’attuale stato delle conoscenze collegate ad un particolare alimento, le migrazioni ed i meccanismi di controllo disponibili; segnala inoltre gli aspetti dove le conoscenze sono ancora carenti. Lo studio è stato avviato in seguito ad alcuni episodi di tossinfezioni alimentari causati dal consumo di spezie negli USA. Nel mondo, nel periodo 1973-2010 si sono stati 14 casi accertati di tossinfezioni alimentari riconducibili alle spezie, con 2000 malati e 128 ospedalizzazioni. I principali pericoli derivano dalla presenza di patogeni (salmonella) e di corpi estranei/infestanti. Il ridotto numero di casi è attribuibile a controlli ed azioni preventive intraprese dalle aziende, alla cottura dei cibi che hanno le spezie tra gli ingredienti, al fatto che le spezie siano solitamente utilizzate in piccole quantitĂ  e che spesso la tossinfezione sia attribuita all’intero alimento e non alla spezia.  FDA ha formulato degli standard per impedire l’immissione in commercio di spezie contaminate, ha incrementato i controlli negli stabilimenti di produzione e sta  implementando alcune delle opzioni presentate nel profilo di rischio.