Crisi economica e obiettivi energetici

1260

abstract blue background

La Commissione europea ha analizzato l’impatto della crisi economica sulla capacità dell’Unione di conseguire gli obiettivi che si era posta nella strategia Europa 2020. I risultati, che sono stati presentati col titolo “Bilancio della strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”, appaiono disomogenei: se da un lato, infatti, la crisi ha vanificato gli sforzi messi in campo a favore dell’occupazione e del settore R&D ed ha accentuato le ineguaglianze economiche e sociali esistenti, in altri campi, come l’educazione, l’energia e i mutamenti climatici, i risultati sono stati più confortanti. In particolare sembra avvicinarsi il triplice obiettivo energetico 20-20-20 (riduzione dei gas serra del 20%, aumento dell’efficienza del 20% e percentuale di rinnovabili nel mix energetico pari al 20%). Emissioni e consumi, infatti, sono già stati ridotti rispettivamente del 18% e del 6% (complice, però, il rallentamento della produzione industriale) e il contributo delle fonti rinnovabili è quasi raddoppiato passando dal 7.5% al 14.4%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here