Nuovo presidente per Federalimentare

1879

large_fe98e87fb5a44663554ce0a254d1df31L’Assemblea di Federalimentare ha eletto Luigi Scordamaglia alla Presidenza della Federazione Italiana dell’Industria Alimentare a partire dal 2015 fino alla fine del 2018. Scordamaglia ha 49 anni ed è veterinario e amministratore delegato di Inalca Spa, Gruppo Cremonini e succederà a Filippo Ferrua Magliani dal primo gennaio 2015. Luigi Scordamaglia vanta una grande esperienza presso aziende e istituzioni del settore alimentare, in particolare, nel comparto delle carni: infatti, dal 2006 è amministratore delegato di Inalca Spa, Gruppo Cremonini, società leader in Europa nelle carni bovine e presente in quaranta Paesi, con quattromila dipendenti e 1,6 miliardi di fatturato. Federalimentare è la Federazione aderente a Confindustria che, con le sue 16 Associazioni di categoria, oltre alle 2 Associazioni aggregate, rappresenta e tutela l’Industria alimentare in Italia, seconda industria manifatturiera del Paese dopo quella metalmeccanica. In Europa, Federalimentare aderisce alla fooddrinkeurope.