Il dipartimento dell’agricoltura americano da il via libera alla patata Ogm anticancro

1239

FTX057H
Si chiama “Innate Potato” la nuova patata Ogm, ottenuta mescolando geni di diverse specie di patate, che produce meno sostanze cancerogene quando viene fritta. Per creare questa patata si sono usati geni sempre provenienti dalla patata perché crediamo che possa essere accettata più facilmente. L’approvazione del Dipartimento dell’Agricoltura, è il penultimo passo prima della messa in commercio, che attende il via libera dell’Fda che la compagnia produttrice dà però per scontato. Il nuovo tubero è così chiamato proprio perché non usa geni esterni. Contiene frammenti di Dna che “silenziano” quattro geni legati alla produzione di alcuni enzimi. Oltre a limitare la produzione di acrilamide, una sostanza cancerogena, se esposta ad alte temperatura, la patata Ogm resiste alla formazione di chiazze marroni che può avvenire durante la lavorazione, uno dei problemi più frequenti. L’approvazione del dipartimento dell’Agricoltura implica che la nuova patata non è un pericolo per le altre coltivazioni, mentre quella dell’Fda certificherà la sicurezza per i consumatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here