Dagli scarti alimentari alla cosmetica: un possibile riutilizzo

2326

FunkyEcoTown
Secondo il Gruppo Ricicla dell’Università di Milano in Italia si producono 12 milioni di tonnellate di scarti da industria agroalimentare: un’idea per poterli riciclare potrebbe essere la produzione di prodotti cosmetici. La cosmesi infatti, è un settore in espansione in cui si stanno concentrando molti degli investimenti per il riutilizzo degli scarti di origine alimentari. Di questo se ne è parlato a Cremona nel convegno “La chimica verde e la cosmesi”. La produzione interesserebbe una vasta gamma di prodotti: latte detergente, tonico, creme per il viso, ma anche per il corpo, per i massaggi e per la detergenza, compresi i capelli. Gli scarti alimentari da cui estrarre i principi attivi sono numerosi e quindi il loro reperimento non è difficoltoso. La vera difficoltà sta invece nel processo di lavorazione degli ingredienti estratti per renderli più facilmente formulabili.