Sensori e software per monitorare la freschezza degli alimenti

2214

Image of packaged orange with woman hand in the supermarket

Infratab, una società indiano-statunitense, ha sviluppato dei piccoli sensori e un software, che misurano e quantificano la freschezza degli alimenti. Il sistema permette di capire qual è il momento dove il frutto ha il miglior sapore e il più alto valore nutrizionale oltre ad indicare per quanti giorni può essere ancora consumato. La soluzione risulta utile agli operatori alle prese con alimenti deperibili: produttori, trasportatori, distributori, consumatori. Queste indicazioni sulla freschezza possono essere lette attraverso smartphone che decodificando etichette elettroniche e indicano cinque colori: verde per i più freschi, blu, giallo, arancione e rosso. Il sistema adottato da Infratab conserva traccia dei processi produttivi e delle fasi di lavoro, memorizzando le temperature di esposizione, e indicando quanto tempo il prodotto mantiene le condizioni di freschezza. Si tratta di informazioni utili sia per i rivenditori che acquistano all’ingrosso, sia per i consumatori. Infratab utilizza la tecnologia EPC (Codice prodotto elettronico), che consente di condividere, attraverso Internet, le informazioni relative agli spostamenti della merce lungo la catena, e la tecnologia NFC, che fornisce connettività wireless bidirezionale a corto raggio, fino a un massimo di dieci centimetri.