Robot collaborativi e sensibili

1522

foto 6-AI_kuka
La recente inaugurazione a Rivoli, alle porte di Torino, della nuova struttura tecnologicamente all’avanguardia di Kuka Roboter Italia – spazio destinato alla formazione e alla presentazione delle nuove soluzioni della tecnologia tedesca – ha offerto anche l’opportunità per esaminare le specificità e le criticità nelle applicazioni di Human Robot Cooperation, con un importante approfondimento sugli aspetti normativi e sulle possibili applicazioni dell’LBR iiwa (LBR è l’acronimo di “Leichtbauroboter”, robot leggero, mentre iiwa significa “intelligent industrial work assistant”). Estremamente flessibili, facili da programmare e da adattare a molteplici ambiti produttivi, sono leggeri, pesano tra 23,9 e 29,9 kg, e sicuri grazie a una rete di sensori di controllo. Questi robot sono dotati di un’intelligenza che consente loro di apprendere dall’uomo le operazioni da eseguire: operatori e robot potranno così collaborare nella risoluzione di compiti complessi e lo potranno fare in aree di lavoro studiate per consentire loro di lavorare fianco a fianco senza barriere protettive. Il robot LBR iiwa è disponibile in due versioni, con portata massima di 7 e di 14 kg e un raggio d’azione da 800 a 820 mm.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here