Effetto del consumo regolare di cioccolato sulle funzioni cognitive

1841

tavoletta cioccolato / chicchi caffŽ fondo marrone ALPROS013CK03.eps
Uno studio della University of South Australia, pubblicato sulla rivista Appetite, ha dimostrato che consumare cioccolato fondente, ma anche quello al latte, almeno una volta alla settimana potrebbe potenziare le funzioni cognitive. Il cioccolato, in particolare quello fondente che è il più ricco di antiossidanti della famiglia dei flavonoidi è da sempre al centro di diversi studi scientifici grazie ai suoi effetti benefici sulla salute, ad esempio cardiovascolare. Gli studiosi australiani in questo caso hanno voluto valutare se vi fossero effetti a lungo termine sulle funzioni cognitive, indotti dal consumo regolare di questo dolce alimento. Finora infatti, studi analoghi erano stati eseguiti solo sugli effetti a breve termine, ovvero sugli effetti prodotti immediatamente dopo il consumo. I ricercatori hanno considerato i consumi di cioccolata di 968 persone con un’età compresa tra i 23 e i 98 anni nell’arco di 30 anni, “somministrando” loro periodicamente dei questionari alimentari. In particolare, per questo studio è stato chiesto quanto di frequente consumassero cioccolato. Inoltre, sono stati sottoposti a una serie di test cognitivi per misurarne le performance in vari ambiti. Dai risultati ottenuti è emerso che un consumo settimanale di cioccolato è associato a migliori funzioni cognitive in tutti i campi della cognizione.