Effetto del consumo di pomodoro sulla longevità

2222

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Uno studio scientifico che ha coinvolto 250 persone ultra ottantenni, sia di sesso femminile che maschile, residenti in diverse regioni italiane coprendo l’intero territorio nazionale ha evidenziato una correlazione tra gli anziani in buona salute (più dell’80% degli intervistati si ritiene tale) ed il consumo quotidiano di prodotti a base di pomodoro, componente essenziale della Dieta Mediterranea.  Si è inoltre osservato che il 77,7% degli intervistati consumava concentrato di pomodoro 1, 2 o 3 volte la settimana e di tali soggetti il l’85,6% si ritiene in buono stato di salute. I risultati positivi del lavoro possono essere correlati alle proprietà nutrizionali uniche e tipiche del pomodoro: questo ortaggio è infatti la principale fonte alimentare di licopene, carotenoide presente nel sangue umano e nei tessuti dal notevole potere antiossidante, che svolge una funzione di difesa naturale contro l’invecchiamento e se assunto regolarmente con l’alimentazione protegge le cellule contrastando la formazione dei radicali liberi.