Materiale vegetale di recupero per realizzare mobili, vestiti e borse

1662

Un gruppo di designer della Willem de Kooning Academie di Rotterdam ha creato un materiale completamente vegetale dal recupero e dalla trasformazione di scarti alimentari, come le bucce di albicocche, delle mele e delle arance non più utilizzabili.  L’idea è venuta a questo gruppo di giovani prendendo ispirazione dai grandi chef: hanno infatti eliminato i semi e le altre parti solide, hanno tagliato, schiacciato e fatto bollirle i pezzi di frutta e verdura ed ottenuto un composto omogeneo privo di batteri che altrimenti ne provocherebbero la decomposizione. Infine il materiale è stato fatto asciugare su una superficie particolare, fino ad ottenere un composto altamente flessibile e adatto alla produzione di diversi oggetti come borse, vestiti e mobili. Fruit leather Rotterdam, è il nome del progetto che ha principalmente l’obiettivo di ridurre gli sprechi di frutta e verdura e abbattere i costi per il loro smaltimento.