Proprietà funzionali antibatteriche, antifungine e antiossidanti di batteri lattici isolati dallo “zgougou” (semi neri di Pinushalepensis)

371
Photo Credit: Janice Carr

Il cancro è una malattia temuta, spesso percepita come “la peggiore malattia”. Insieme al progresso scientifico e biotecnologico nel trattamento del cancro, il microbiota intestinale e l’alimentazione potrebbero rappresentare un’opzione nella prevenzione/terapia di vari tumori umani.

Alcuni ricercatori hanno riportato che una specifica terapia basata sui batteri è in grado di suscitare una risposta antitumorale altamente efficace. Lo scopo di questa ricerca è quello di indagare sulla potenziale capacità di prevenire e curare il melanoma (“carcinoma a cellule squamose”) usando ceppi di batteri lattici isolati dallo zgougou, un alimento tradizionale tunisino, fatto di semi di Pinus halepensis.

In questo studio, quattordici batteri lattici (LAB) isolati da semi neri fermentati di Pinus halepensis sono stati sottoposti a screening in vitro per le loro attività anti-batteriche e anti-biofilm nei confronti di diversi patogeni ambientali e per l’attività inibitoria nei confronti di Aspergillus spp. Inoltre, i LAB sono stati testati per le potenziali attività antiossidanti.

Conclusioni e prospettive

Lo studio svolto ha confermato che i batteri lattici testati soddisfano numerosi criteri che li rendono utilizzabili come microrganismi probiotici, includendo la resistenza al tratto gastrointestinale e l’inibizione sia di molti patogeni plantari, sia la produzione di biofilm. Inoltre, svolgono un’efficace attività antifungina contro Aspergillus spp, oltre a una potenziale attività antiossidante.

Riferimenti

PhD Jihen Missaoui, tutor Prof. Fabio Minervini – Università di Bari Aldo Moro e Prof. Dalila Saidane – Monastir University, Tunisia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here