Sapreste distinguere il vostro TDC dal TCO?

138

La corretta gestione di linee di produzione di alimenti confezionati spesso richiede che le aziende siano in grado di operare entro margini finanziari ristretti. Per questo motivo, un parametro ben consolidato nel settore è il costo totale di proprietà (Total Cost of Ownership, TCO).

In parole povere, il TCO prende in considerazione il prezzo di acquisto di uno strumento, ma anche i costi di gestione che esso richiede nel tempo. Dato che si concentra sui costi direttamente correlati allo strumento stesso, il TCO viene spesso utilizzato nell’analisi sull’approvvigionamento, quando si prendono in considerazione le ulteriori spese in conto capitale da destinare all’aggiornamento delle linee di produzione di alimenti.

Tuttavia, i produttori di alimenti confezionati hanno iniziato a usare con frequenza sempre maggiore un altro parametro per misurare la produttività e l’efficacia complessive delle loro linee: il costo totale di produzione e distribuzione (Total Delivered Cost, TDC).

Qual è la differenza tra TDC e TCO? 

Il TDC prende in esame il costo totale della produzione e della distribuzione di un prodotto. Ciò comprende la somma del TCO (tutti i costi direttamente correlati allo strumento) e di tutti i costi di gestione, come quelli associati al prodotto fisico, al confezionamento, alla manodopera per la produzione e i controlli qualità, agli sprechi di prodotto e di materiale di confezionamento e al trasporto.

È importante notare tuttavia che, dato che tiene conto dei costi di gestione, il TDC può essere facilmente influenzato da problemi comuni a tutte le linee di produzione, come espulsioni di prodotti, necessità di modificare manualmente le configurazioni dei prodotti, contaminanti e tempi di fermo per operazioni di manutenzione. Anche se il TDC è un parametro più completo che consente di misurare la produttività complessiva, esso prevede che le linee di produzione operino in modo ottimale e alla massima capacità, con un livello minimo di intoppi e problemi.

In che modo i produttori possono proteggere le loro linee di produzione?

Sono due le principali tecnologie di ispezione prodotti che possono aiutare i produttori a ridurre il TDC: l’ispezione a raggi-X e la rivelazione di metalli. Questo obiettivo può essere raggiunto con iniziative come la riduzione di inutili sprechi di prodotto e la possibilità di effettuare rilavorazioni di prodotti e confezioni. Alcuni modi per ridurre il TDC comprendono:

Riduzione al minimo della percentuale di falsi scarti (FRR) con l’ispezione a raggi-X 

Nella produzione alimentare, i costi legati a un’elevata percentuale di falsi scarti (FRR) possono essere enormi e aumentare il TDC complessivo. Ogni prodotto buono che viene scartato determina la necessità di nuove ed evitabili verifiche, oltre ai costi di rilavorazione.

Ad esempio, un produttore di snack che utilizzava un vecchio sistema a raggi-X, in grado di eseguire una serie ridotta di algoritmi di ispezione, ha segnalato che stava ottenendo almeno quattro falsi scarti all’ora, equivalenti a circa sette confezioni su 10.000. Inoltre, un addetto alla garanzia di qualità trascorreva molto tempo a esaminare e documentare i risultati di ciascun falso scarto, il che aumentava nel tempo i costi non necessari per la produzione.

Fortunatamente, il nuovo e avanzato software di ispezione a raggi-X utilizza, rispetto ai sistemi precedenti, un numero maggiore di algoritmi che verificano singolarmente le anomalie dei prodotti su una scala più ridotta. Si incrementa così l’accuratezza delle ispezioni evitando che le naturali variazioni delle confezioni aumentino la percentuale di falsi scarti e, in ultima analisi, il TDC.

Verifiche meno frequenti grazie alla tecnologia di rivelazione dei metalli

Un fattore critico per una corretta e accurata rivelazione di metalli sulle linee di produzione è la sensibilità, ovvero la capacità di un rivelatore di identificare una tipologia e una dimensione specifica di contaminante, sia esso ferroso, non ferroso o acciaio inox. Per garantire i più elevati livelli di sicurezza alimentare sulle linee di produzione, le aziende devono eseguire regolari verifiche della sensibilità associate alle potenziali tipologie di contaminanti, che possono influenzare la disponibilità delle linee stesse e, quindi, la loro produttività.

Generalmente, i produttori di snack devono verificare i livelli di sensibilità sulle linee di produzione ogni due ore. Ciò significa fermare la linea e controllare gli strumenti, aumentando così il TDC. Tuttavia, i più recenti sistemi di rivelazione dei metalli dotati di modalità Test ridotto (RT) possono contribuire a limitare la frequenza delle verifiche fino all’80%. Questa tecnologia assicura che il sistema operi continuamente a un livello di sensibilità superiore rispetto a quello necessario per rivelare i contaminanti. In alcuni casi, la modalità RT ha aiutato i produttori a portare i controlli da ogni 2 a ogni 6 ore, il che si traduce in due soli controlli per ogni turno da 12 ore e in una riduzione del TDC complessivo.

Altri modi per ridurre il TDC

I più recenti strumenti di controllo peso e ispezione visiva che sfruttano innovazioni tecniche come circuiti di retroazione e tecnologie automatiche ottimizzate possono anch’essi contribuire a ridurre il TDC. Permettono infatti di ottenere uno specifico livello di accuratezza della pesatura a elevate velocità di produzione ed eliminano la necessità di eseguire verifiche manuali delle etichette, garantendo un calo dei costi del lavoro e migliorando complessivamente qualità e uniformità.

Ulteriori informazioni

Desiderate avere maggiori informazioni in merito al TDC e agli altri modi per ridurlo ulteriormente sulle vostre linee di produzione? Potete scaricare la guida elettronica completa “Riduzione del costo totale di produzione e distribuzione. Guida per i produttori di alimenti confezionati” con esempi reali di produttori, strumenti e risultati ottenuti in termini di TDC, al link seguente: www.mt.com/pi-tdc

di Neil Giles, Marketing Communications Manager, Mettler-Toledo Ispezione Prodotti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here