La nuova legislazione britannica per i materiali destinati al contatto con gli alimenti

862

Il Regno Unito ha pubblicato la Linea guida per l’autorizzazione dei nuovi materiali destinati al contatto con gli alimenti prodotti ed importati nel territorio britannico. Il documento ricalca in parte i Regolamenti e le Direttive UE, soprattutto per quanto riguarda l’iter di approvazione e il ricorso alle liste positive.

Le sostanze presenti nelle liste positive UE, al 1 gennaio 2021,  con riferimento all’utilizzo nelle materie plastiche e nella Direttiva relativa ai film di cellulosa rigenerata entrano di diritto nella nuova normativa britannica. Le sostanze nuove o in corso di valutazione nella UE alla stessa data, dovranno invece intraprendere un nuovo iter autorizzativo presso la Food Safety Agency UK.

Qualora ESFA avesse già espresso il proprio parere, l’azienda può allegare al dossier presentato in UK il parere di EFSA e il relativo codice. Le liste positive per i materiali attivi ed intelligenti e per le plastiche riciclate non sono ancora presenti nella normativa UE.

Queste sostanze possono essere commercializzate in UK se rispettano le norme generali britanniche in relazione ai materiali a contatto con gli alimenti ed all’igiene degli alimenti. La Linea guida spiega come inoltrare l’autorizzazione ed il relativo dossier tecnico scientifico.

I requisiti sono sovrapponibili a quelli in essere nella UE  ed FSA ipotizza un tempo medio di valutazione dei dossier pari 15 mesi. In Irlanda del Nord, la procedura di autorizzazione resterà quella UE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here