PATA ottiene la conformità alle normative di settore

250
Ispezionare i propri prodotti nel modo più accurato e affidabile possibile è un aspetto fondamentale per la politica di garanzia di qualità di PATA.

PATA S.p.A. è una delle principali aziende produttrici italiana di snack salati al mondo ed è particolarmente conosciuta per le sue patatine di alta qualità realizzate artigianalmente. Da più di 20 anni, collabora con METTLER TOLEDO per garantire la conformità alle linee guida del settore, ridurre i costi, contenere la percentuale di falsi scarti e incrementare la produttività.

Oggi l’azienda non si affida soltanto agli accuratissimi sistemi di controllo peso dinamici, ma anche ai sofisticati metal detector di METTLER TOLEDO.

La conformità è troppo importante per essere messa a repentaglio

Per PATA, la motivazione principale alla base dell’acquisto di un sistema di ispezione era garantire la conformità alle linee guida di settore e agli standard dei rivenditori, come HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points) e BRCGS. L’aspetto più importante per l’azienda era tuttavia soddisfare la legislazione sulla variazione di prodotto massima consentita. Per evitare sanzioni, i produttori devono dichiarare l’esatta quantità di prodotto presente in una data confezione.

Disporre di strumenti in grado di pesare accuratamente i prodotti prima che vengano spediti è quindi fondamentale. È per questo che vent’anni fa PATA ha scelto di lavorare con METTLER TOLEDO: perché ha visto nelle sue soluzioni di ispezione prodotti il potenziale adeguato a soddisfare le sfide imposte dal settore alimentare.

Pesatura ad alte prestazioni e accuratezza

Il piano implementato da PATA prevede una produzione ininterrotta per 24 ore dal lunedì al venerdì: ciò significa che i sistemi devono poter garantire un funzionamento costante per lunghissimi periodi di tempo. Nel corso della settimana, ogni linea di produzione viene usata per sei diverse varietà di patatine; i sistemi quindi devono essere in grado di passare facilmente da un profilo di prodotto all’altro.

Alla fine del 2008, la necessità di implementare l’automazione a fine linea ha portato l’azienda ad acquistare tre sistemi di controllo peso dinamici di METTLER TOLEDO, a cui se ne sono poi aggiunti altri dieci ordinati di recente. PATA è molto soddisfatta dell’accuratezza di pesatura offerta dai sistemi di controllo peso dinamici, perché le consente di ottimizzare i processi di riempimento.

“Grazie a questi sistemi abbiamo molti benefici in termini di risparmio percentuale sia nella quantità di riempimento, in quanto la pesatura del 100% del prodotti ci permette di essere più accurati e di applicare tolleranze più rigorose, sia in termini di riduzione del numero di lotti non conformi che devono essere richiamati, riaperti o riconfezionati”, ha spiegato Massimo Piona, Responsabile della produzione di PATA.

L’ingegner Piona ha inoltre sottolineato come l’intuitiva interfaccia utente dei sistemi di METTLER TOLEDO sia un ulteriore vantaggio che ne semplifica l’uso: “La possibilità di vedere rapidamente il valore del peso medio dei prodotti ci consente di intervenire immediatamente per correggere eventuali errori”.  Al momento, PATA sta iniziando a sostituire alcune delle prime unità di controllo peso installate sulla linea di produzione, sebbene offrano ancora prestazioni affidabili.

L’ingegner Piona si è detto particolarmente soddisfatto dei telai dei nuovi sistemi di controllo peso di METTLER TOLEDO, progettati per semplificare le operazioni di pulizia e ridurre così i tempi di fermo. “Ho visto miglioramenti significativi sui nuovi sistemi, tutte le aree della macchina sono facilmente accessibili e ci sono meno superfici da pulire”, spiega Piona. Grazie alla stabilità della struttura del telaio, PATA non ha mai avuto problemi di variabilità dei risultati dovuta alle vibrazioni ambientali.

L’interfaccia uomo-macchina (HMI) del rivelatore semplifica le regolari verifiche.

Il controllo peso porta alla rivelazione dei metalli

PATA è stata così soddisfatta dalle prestazioni dei sistemi di controllo peso che, quando i rivelatori di metalli che aveva già in uso hanno smesso di garantire i risultati di ispezione desiderati, ha deciso di provare quelli di METTLER TOLEDO. La difficoltà principale con cui l’azienda continuava a scontrarsi era l’incapacità dei rivelatori in uso di resistere alle interferenze ambientali.

Questo causava un numero eccessivo di falsi scarti e la mancata rivelazione dei contaminanti a cui si aggiungevano anche le crescenti richieste dei clienti di migliorare gli standard di qualità: i vecchi metal detector dovevano quindi essere sostituiti. L’azienda è rimasta particolarmente colpita dalla sensibilità del segnale e dalla stabilità dei rivelatori di metalli di METTLER TOLEDO.

“I nuovi metal detector ci permettono di essere perfettamente conformi alle normative grazie alla possibilità di individuare anche le più piccole particelle” ha spiegato Piona. Ciò ha permesso una netta riduzione dei falsi scarti, consentendo a PATA di essere conforme alle normative vigenti e di cautelarsi in caso di normative future potenzialmente più rigorose.

L’ATS aumenta l’accuratezza

L’azienda dispone attualmente di 30 rivelatori di metalli per prodotti in caduta installati in sede, 5 dei quali sono dotati del nuovo sistema automatico di verifica (ATS) di METTLER TOLEDO. L’ATS è collocato all’interno dall’apertura del rivelatore di metalli. Quando si attiva, i campioni di prova vengono fatti passare attraverso l’apertura del rivelatore simulando la presenza di un contaminante in fase di caduta.

Sofisticati algoritmi mettono in correlazione la sensibilità della linea centrale (caso peggiore) con quella sul bordo dell’apertura (caso migliore) e si registra quindi l’esito della verifica. L’ATS è l’unico metodo in grado di confermare che il metal detector lavora secondo le specifiche corrette. Questo sistema supera i difetti associati alla verifica manuale grazie a risultati ripetibili (rispetto alla natura casuale delle verifiche manuali) e non è invasivo. I campioni di prova infatti non entrano in contatto con particelle di cibo.

Il sistema ATS offre importanti vantaggi in tempimi di efficienza: diversamente dalla procedura manuale, che richiede più tempo, ora è possibile fare verifiche end- to-end in meno di 40 secondi. Inoltre, eliminare la necessità di lavorare in altezza per verificare i rivelatori di metalli, grazie all’ATS installato sulla macchina, ha contribuito a incrementare la sicurezza degli operatori.

La modalità RT consente di ridurre la frequenza delle verifiche

Gli ultimi rivelatori di metalli Profile installati dispongono, di serie, della modalità Test ridotto (RT). Grazie a essa, il rivelatore di metalli lavora secondo una specifica superiore a quella richiesta e avverte l’operatore in caso di calo delle prestazioni, in modo da poter prevenire i rischi.

Quando la modalità RT è attiva, la frequenza dei test di routine per il monitoraggio delle prestazioni (entro il periodo di quarantena) è significativamente ridotta, aumentando la produttività della linea di produzione. Grazie alla possibilità di rivelare contaminanti in metallo più piccoli, PATA ridurre il rischio di costosi richiami di prodotto e tutelare al massimo il proprio brand.

Regolari interventi di assistenza tecnica per evitare qualsiasi imprevisto

Oltre ad aver acquistato i rivelatori di metalli e i sistemi di controllo peso, PATA ha sottoscritto un contratto di manutenzione annuale con METTLER TOLEDO per garantire che tutti gli strumenti continuino a funzionare correttamente. I tecnici di METTLER TOLEDO controllano le prestazioni e verificano gli strumenti per assicurarsi che operino al massimo delle loro potenzialità.

I kit di ricambi dei componenti maggiormente soggetti a usura vengono tenuti in sede, per garantire una sostituzione rapida e ridurre i tempi di fermo inattesi. Ma soprattutto, PATA si assicura che i dipendenti ricevano un’adeguata formazione sul corretto utilizzo di tutti gli strumenti.

Per condividere e trasmettere al meglio le competenze necessarie ai nuovi dipendenti, l’azienda ha stabilito un programma di training che prevede un periodo di affiancamento (da 15 giorni a 3 mesi) con i colleghi più esperti. Grazie a questa formazione dedicata e alla facilità di utilizzo delle soluzioni per l’ispezione prodotti di METTLER TOLEDO, gli errori degli operatori sono limitati al massimo.

Un collaborazione proficua

METTLER TOLEDO e PATA collaborano da tantissimi anni e in questo lasso di tempo la loro partnership non ha fatto altro che rafforzarsi. E mentre METTLER TOLEDO continua a migliorare la sua tecnologia,

PATA riesce a sfruttarne i vantaggi implementando altre soluzioni per l’ispezione dei prodotti nel proprio processo produttivo. Ciò permette all’azienda di soddisfare i requisiti di settore e le esigenze dei suoi clienti diminuendo lo spreco di tempo e di prodotto causato da problemi procedurali.

Per ulteriori informazioni: www.mt.com/pi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here