Sviluppo di un sistema di controllo del calore per estrusori da utilizzare nel processo di stampa 3D del cioccolato

222

La fabbricazione digitale è un tipo di processo di produzione in cui le macchine utilizzate sono controllate da computer come nel caso della stampa 3D.

In particolare, per ottenere prodotti a base di cioccolato con una forma desiderata è fondamentale che quest’ultimo, quando fuso, sia in grado di supportare il processo di formazione.

Di conseguenza, è fondamentale poter disporre di un sistema di riscaldamento affidabile. In questo contesto, lo scopo di uno studio recente, effettuato da un gruppo di ricercatori indonesiani (Wibowo et al., 2022), è stato quello di sviluppare un meccanismo di controllo del calore, basato sull’impiego di un riscaldatore elettrico e di un ventilatore per il raffreddamento, per estrusori da utilizzare nel processo di stampa 3D del cioccolato.

I risultati dimostrano che l’utilizzo del solo riscaldatore non consente di controllare la temperatura del prodotto in modo adeguato: una volta raggiunto il valore massimo, quest’ultimo parametro, infatti, continua a crescere, nonostante il riscaldatore venga spento, superando anche i 50°C.

L’aggiunta del ventilatore permette, invece, di limitare questo effetto, mantenendo la temperatura del prodotto in linea con quanto pianificato. Secondo lo studio, infine, l’intervallo ideale di quest’ultimo parametro per il processo di formazione 3D è pari a 33-47°C. Infatti, al di fuori di tale intervallo la densità del prodotto è troppo bassa o troppo elevata e, quindi, non adeguata alla tecnologia di stampa 3D.

Riferimenti bibliografici: Wibowo et al., Advances in Engineering Research, 210, 2022, 434-438.