Conservazione del petto di pollo crudo in carta rivestita con diversi tipi di agenti idrofobici

111

La conservabilità del petto di pollo refrigerato è relativamente breve. Considerando il solo impatto ambientale, il materiale di imballaggio preferenziale sarebbe un sacchetto di carta, soluzione non idonea a causa della porosità e della assenza di barriera alla umidità del materiale.

Una ricerca ha messo a confronto la conservabilità di un petto di pollo in quattro diversi tipi di materiali di confezionamento attualmente in uso in Romania, Italia, Spagna e Slovenia. In Romania e in Italia si usano sacchetti di carta rivestiti con film di polietilene, in Spagna si usa carta paraffinata, in Slovenia si usa carta modificata con amido idrofobizzato.

Una ricerca ha valutato l’influenza di questi diversi film sulle caratteristiche organolettiche, biochimiche e microbiologiche della carne di petto di pollo conservata a 4°C. Il modello matematico ha rivelato due aspetti: il periodo di stabilità in cui la carne rimane sicura è compreso tra 1,92 e 2,18 giorni per tutti i tipi di carta; la cadaverina (ammina generata dalla degradazione delle proteine) è un indicatore meno sensibile dell’alterazione della carne rispetto alla crescita microbica.

Le carte patinate accoppiate ad un film di polietilene o trattate con amido idrofobizzato sono più efficienti rispetto alla carta oleata. Il film di polietilene riduce la conversione della putrescina in spermidina in misura maggiore rispetto alla cera.