Sistemi di ispezione a raggi X

382

Xnext ha presentato XSpectra a Interpack, la sua tecnologia di ispezione che contribuisce a migliorare la sicurezza alimentare e la qualità dei cibi rilevando direttamente in linea di produzione la presenza di contaminanti altrimenti non rilevabili dai tradizionali sistemi di ispezione come le plastiche, ossa, cartilagini, insetti, legni e gomme.

XSpectra è in grado di rilevare tali contaminazioni direttamente in linea di produzione. In pochi millisecondi è in grado di eseguire un’analisi multispettrale del prodotto in tempo reale confrontando l’energia assorbita da eventuali contaminanti e decretando così la conformità o meno agli standard qualitativi richiesti.

Questo sistema di ispezione si distingue grazie alla sinergia di tre tecnologie: fotonica, elettronica nucleare e intelligenza artificiale. L’azienda è stata la prima al mondo a sfruttare le potenzialità del Deep Learning per le ispezioni alimentari a raggi X.

Le tre innovazioni tecnologiche permettono di sfruttare fino a 1024 livelli energetici dei raggi X per ottenere una quantità di informazioni maggiore sulla composizione del prodotto, a differenza dei sistemi tradizionali che ne usano al massimo due.