I robot arrivano anche nelle piantagioni di mele e agrumi

88

Secondo quanto riferisce il quotidiano Mammon, i membri del kibbutz Merom ha-Golan (Israele) hanno avviato una cooperazione con la start-up FFRobotics per la produzione di un robot che avrà il compito di raccogliere le mele e gli agrumi all’interno delle piantagioni.

Si tratta in particolare di un trattore dalla forma simile ad un polpo dotato di quattro braccia bioniche munito di un sistema di telecamere in grado di stabilire con precisione, grazie all’impiego di uno speciale algoritmo, se il frutto sia maturo o meno.

Il nuovo macchinario sarà in grado di cogliere 10 mila frutti all’ora: 10 volte meglio di qualsiasi squadra di lavoratori umani.  Dopo tre stagioni di prove, il primo prototipo dovrebbe essere presentato il prossimo anno e avrà un prezzo di circa un milione di shekel, circa 235 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here