Home Tecnologia Soluzioni per la gestione della “fase di stallo” dei convogliatori

Soluzioni per la gestione della “fase di stallo” dei convogliatori

510

Con il continuo aumento dei consumi, fabbriche e stabilimenti produttivi si trovano a fronteggiare un bisogno sempre crescente di automatizzare i processi di produzione.

Con l’obiettivo di soddisfare tale esigenza, i costruttori di convogliatori e di sistemi simili, stanno aggiungendo funzionalità e caratteristiche migliorative ai loro prodotti.

Nei sistemi di convogliamento si sente spesso di problemi riguardanti “convogliatori in fase stallo”, così con quest’articolo vorremo offrire alcune soluzioni per migliorare l’utilizzo di questo tipo di sistemi, o addirittura evitare situazioni di stallo.

Se il materiale trasportato, non arriva nel tempo prefissato, si avrà un impatto diretto sulla produttività, o anche peggio, si possono verificare degli scarti in produzione.

I sistemi Brushless di Oriental motor sono equipaggiati con sensori a effetto di hall nella parte posteriore del motore, i quali garantiscono un preciso controllo della velocità in modalità closed loop (anello chiuso).

Per la serie BMU, che è un sistema “Entry level” per i convogliatori, la stabilità della velocità contenuta entro lo 0,5%. Inoltre, è disponibile un’uscita digitale “VA” che è molto comoda per confermare che il motore stià girando alla corretta velocità comandata. Il metodo convenzionale di conferma della velocità si esegue con la comparazione della velocità comandata (Tensione analogica) e il feedback del sensore (proveniente dal contatore dei sensori a effetto di hall).

In passato il solo segnale di conteggio era utilizzato dal PLC per monitorare la velocità. Oggi è stata aggiunta l’uscita digitale “VA”, un segnale che viene attivato quando lal velocità attuale è all’interno di un certo range di valore rispetto la velocità comandata. Range che può essere modificato dipendentemente dall’utilizzo.

Semplicemente controllando lo stato del segnale “VA” ON/OFF, se è attivo (ON), si ha la conferma che il convogliatore si sta muovendo alla velocità desiderata.

Un’altra caratteristica del sistema BMU è la possibilità di impostare “il fattore di carico” (load factor). Se la coppia richiesta al motore eccede questo valore, il driver emette un segnale di Warning e/o di Allarme. Con il segnale di warning il motore continua a girare, con il segnale di Allarme il motore si ferma immediatamente. É possibile impostare differenti valori di coppia per attivare i segnali Warning/Alarm, quindi un modo efficace per utilizzare questi segnali sta nella possibilità di rilevare eventuali anomalie, ad esempio utilizzando il Warning per rilevare un sovraccarico di componenti sul convogliatore, e rimuoverli, prima che esso si fermi e il Driver emetta un segnale di Allarme.

Qualora fossero richieste ulteriori funzionalità, Oriental Motor ha una serie avanzata chiamata BLE2. Questo Driver ha le stesse funzionalità del BMU, in aggiunta, è dotato della “Funzione di limitazione di coppia”. Con il sistema BMU si può rilevare se la coppia erogata dal motore eccede un certo valore, ma non è possibile limitarla. Con la serie BLE2, si può impostare la coppia desiderata Al fine di prevenire che i componenti sul convogliatore, o il convogliatore stesso, siano danneggiati da un’eccessiva coppia erogata o da altre anomalie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here