Metal detector e ispezione ai raggi X

4116

METTLER TOLEDO

Per ridurre le contaminazioni nei processi di produzione alimentare, Mettler Toledo propone i rilevatori di metalli con sistemi di ispezione a raggi X. In condizioni di lavoro che generano falsi allarmi (prodotti soggetti a lievitazione), per esempio, i rilevatori impiegano nuovi algoritmi di gestione delle frequenze: dieci modalitĂ  operative che udano diverse frequenze simultaneamente.

I metal detector rilevano simultaneamente contaminanti ferrosi, non ferrosi e inox, verificando la massa del prodotto ed eseguendo controlli qualitativi (completezza, confezioni danneggiate, ricerca clip). La bobina centrale (trasmettitore) è eccitata con corrente ad alta frequenza per generare un campo magnetico. Le due bobine esterne (trasmettitori) sono collegate in opposizione, in stato di equilibrio elettrico.

Quando un pezzo di metallo passa attraverso il rilevatore, disturba il campo cambiando l’equilibrio e generando un segnale di “metallo rilevato”. Il fascio di raggi X è diretto sul detector posizionato sotto il nastro trasportatore sul quale transitano i prodotti da controllare.

    Richiedi maggiori informazioni










    Nome*

    Cognome*

    Azienda

    E-mail*

    Telefono

    Oggetto

    Messaggio

    Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*