Messico sospende tutte le prove in campo di mais geneticamente modificato

2305

Un giudice federale messicano ha ordinato la sospensione di tutte le prove in campo di mais geneticamente modificato, giustificando la decisione con il timore che essendo la coltivazione economicamente molto competitiva rispetto alle varietà naturali, la sua diffusione possa nel tempo minare la biodiversità tipica del Paese. Fin dal 1998, il Messico ha vietato la coltivazione di alcune varietà di mais transgenico, ma mai erano stato emesso un divieto tanto esteso. Peraltro il Messico ammette le coltivazioni di soia e cotone geneticamente modificati e consente l’importazione di mais GM dal Brasile. In Messico il mais è tuttora coltivato da tante piccole aziende agricole che lavorano con metodi tradizionali, ma le quantità prodotte non soddisfano a pieno il fabbisogno interno.