Indicazione della data di scadenza sui prodotti venduti in Usa

6195

Una ricerca condotta dal Harvard Law e dal Natural Resources Defense Counsel ha evidenziato come la scorretta interpretazione delle date riportate sulle etichette degli alimenti contribuisca notevolmente agli sprechi alimentari, quantificabili in 1820 dollari anno per una famiglia di 4 persone. Oggetto del contendere è la confusione generata dalle diciture “sell-by” e “best before”. Lo studio formula alcune raccomandazioni per risolvere il problema, tra queste rendere la la dicitura “sell-by” invisibile per il consumatore, sviluppare un unico sistema per riportare la data di scadenza, migliorare le istruzioni per la conservazione dei prodotti in modo che siano davvero consumabili fino alla data di scadenza. Lo studio Harvard/NRDC suggerisce ai produttori di effettuare prove di shelf life a supporto di tale indicazione.