Modificato il Regolamento per prevenzione, controllo ed eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili

1880

Fresh Meat Purchase
Il Reg. n.1148/2014/UE modifica gli allegati del Reg. n.999/2001/CE sulla prevenzione, il controllo e l’eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili in bovini, ovini e caprini. Si applica alla produzione, alla vendita di animali vivi, ai prodotti di origine animale ed alla loro esportazione. L’All.II del Regolamento disciplina la qualifica sanitaria BSE nella UE, in Paesi terzi o in determinate regioni. La qualifica si basa sulla norma internazionale stabilita nel Codice sanitario per gli animali terrestri redatto dall’Organizzazione mondiale per la salute animale. Nella versione 2013 del Codice, l’espressione “valutazione del rilascio” è stata sostituita da “valutazione dell’ingresso” e la parte dell’All.II contenente gli obiettivi di Paesi o regioni è stata modificata di conseguenza. L’All.VII fa riferimento ai metodi e ai protocolli definiti nell’All. X. PoichĂ© quest’ultimo è stato modificato, l’All.VII viene altrettanto modificato. Nel 2013 EFSA aveva sostenuto che il rischio di trasmissione della scrapie classica mediante l’impianto di embrioni ovini ARR omozigoti o eterozigoti è trascurabile se si rispettano le raccomandazioni e le procedure dell’OIE. L’All’VIII che disciplina gli scambi UE di animali vivi, sperma ed embrioni, recepisce l’esenzione degli embrioni omozigoti ovini ARR da qualsiasi altra prescrizione relativa alla scrapie classica. L’Austria viene cancellata dall’elenco degli Stati membri con un programma nazionale approvato di lotta contro la scrapie classica. In talune versioni linguistiche del Reg. n. 999/2001/CE c’è un’incoerenza terminologica tra alcuni punti dell’All.VIII ed il resto del testo; per coerenza si utilizzerĂ  la medesima dicitura. Il Reg. n. 1148/2014/UE aggiorna l’All. X in merito all’elenco dei laboratori designati, all’armonizzazione di alcuni termini tecnici ed ai test discriminatori nei casi positivi di TSE in ovini e caprini, tenendo conto delle conoscenze scientifiche piĂą recenti. Il Reg. n.1148/2014/UE è entrato in vigore il 1 gennaio 2015.