SKF presenta la gamma di cuscinetti per ambienti non corrosivi

120

La soluzione in acciaio standard SKF trova applicazione ideale nei processi che non prevedono il contatto diretto con acqua e altri liquidi.

I processi dell’industria alimentare sono complessi e sfidanti. Sono tante le variabili in gioco: ambienti aggressivi, rischi di contaminazione, frequente rilubrificazione, accesso difficoltoso, attenzione alla sicurezza degli operatori, lavorazioni diverse tra loro, severi requisiti di pulizia, igiene e affidabilità.

SKF da sempre opera a fianco di costruttori e utilizzatori finali dell’industria alimentare. Una conoscenza a 360 gradi delle complessità e criticità di macchine e componenti, che condivide con i clienti offrendo azioni migliorative e supporto continuativo.

Lungo tutta la filiera della lavorazione degli alimenti può verificarsi contaminazione a causa di fuoriuscita di lubrificante dai cuscinetti e questo non può più considerarsi un ostacolo per la produzione.

I cuscinetti possono ad esempio venire contaminati ed essere causa di proliferazione batterica al loro interno e nelle parti circostanti. Inoltre, i batteri possono diffondersi sulla linea di produzione durante le operazioni di pulizia e diventare un pericolo per la sicurezza dei prodotti e delle persone. Residui organici e di acqua, infine, possono raggiungere il lato posteriore dei supporti durante il processo o durante le operazioni di pulizia. Questa zona non asciuga mai e diventa una potenziale trappola batterica.

In questa prospettiva, SKF offre cuscinetti certificati per l’industria alimentare, realizzati in acciaio standard SKF. Si tratta di una novità, in un settore come quello alimentare dove i cuscinetti sono prodotti normalmente in acciaio inox.

La nuova gamma si caratterizza per elevate capacità di carico e una durata di servizio prolungata. Il trattamento superficiale avanzato permette di ridurre l’attrito e migliorare le condizioni di lubrificazione.

Ulteriori vantaggi si traducono in una riduzione della sensibilità al disallineamento, ridotti rumori e vibrazione.

L’utilizzo di acciaio standard rispetto all’acciaio inox comporta un minore consumo di energia, con conseguente riduzione delle emissioni di CO2 e del carbon footprint. Il risultato è un saving per il cliente finale.

La nuova gamma di cuscinetti è disponibile sul mercato.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*