Mushroom packaging, funghi al posto del polistirolo

2776

 

00148040

Il polistirolo verrà presto sostituito dai funghi: questa è l’idea che ha avuto l’azienda Ecovative che prevede di realizzare imballaggi partendo appunto dai funghi. L’obiettivo principale è quello di introdurre un nuovo materiale che prenda il posto dell’inquinante polistirolo per l’imballo utilizzando funghi. Il nuovo imballo si chiamerà “Mushroom Packaging” e verrà realizzato con il micelio biodegradabile di un certo tipo di funghi con lo scopo di diminuire la produzione di rifiuti ed incrementare il riciclo dei materiali, cosa che con il polistirolo non è possibile, in quanto impiega millenni a decomporsi. Il micelio è quella parte di fungo che funziona come le radici di una pianta, cresce come accumulo di fibre e si attacca alla superficie dove poi il fungo cresce. I funghi non sono l’unico punto di partenza per la realizzazione degli imballaggi; sono impiegati anche scarti di riso, crusca e cotone.