Analisi d’immagini per determinare la qualità di un alimento

2466

©2005 Gary W. Meek, (770)978.3618, USA

Nel settore alimentare le tecniche di Analisi dell’immagine hanno l’obiettivo di quantificare le caratteristiche geometriche e densitometriche di immagini acquisite in forma tale da rappresentare elementi “significativi” dell’aspetto di un alimento. L’aspetto di un prodotto contiene e trasmette una svariata quantità di informazioni qualitative che sono difficilmente parametrizzabili con metodi classici di indagine direttamente correlate alle caratteristiche sensoriali.

Attraverso queste tecniche quindi è possibile caratterizzare l’aspetto di un alimento a livello macro e microstrutturale e la sua evoluzione per effetto di fattori operativi o ambientali nel tempo. Principalmente l’Analisi dell’Immagine può essere utilizzata per determinare la dimensione e la densità delle bolle in schiume come gli impasti, oltre che spugne come per esempio il pane, oppure per valutare l’effetto di un ingrediente come nel caso dell’E471-glicerilmonostearato e E475-poliglicerol sulla struttura di un prodotto da forno dolce.