Canapa, caratteristiche nutrizionali e prospettive di utilizzo come ingrediente alimentare

209

La canapa (Cannabis Sativa L.) è una pianta utilizzata e trasformata per la vendita di diversi beni di mercato. I suoi settori di impiego sono molteplici, dall’utilizzo come fibra nell’industria tessile, cartaria ed edile a quelli in campo cosmetico ed alimentare.

L’utilizzo di questa specie nel mercato è legale purché non contenga quantità di tetraidrocannabinolo (THC) maggiori dello 0.2%. Dopo il periodo di restrizione, l’impiego della canapa è oggi promosso da normative sia italiane, sia europee. In questo contesto, scopo del presente lavoro è stato quello di analizzare le caratteristiche nutrizionali della canapa, valutandone contemporaneamente le prospettive di utilizzo come ingrediente alimentare.

I prodotti a base di canapa presentano un elevato valore nutrizionale dal momento che sono ricchi di proteine ad alto valore biologico, acidi grassi essenziali, vitamine, sali minerali e sostanze ad azione antiossidante. Pertanto, negli ultimi anni è stata registrata una grande ripresa della coltivazione di questa specie, per la produzione sia di fibre, sia di semi.

Inoltre, alcuni prodotti della canapa hanno un elevato valore di mercato (ad esempio, l’olio di canapa è caratterizzato da un costo tra i 6 e i 15 euro per 250 mL di prodotto). Concludendo, gli autori evidenziano che l’utilizzo di questa pianta in campo alimentare rappresenta una grande risorsa, sia nutrizionale che economica.

Riferimenti bibliografici, Musarra & G. Vinci, Industrie Alimentari, 57, 2018, 15-21

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here