L’inattivazione enzimatica nella trasformazione del pomodoro

466

L’inattivazione enzimatica rappresenta un passaggio cruciale nel procedimento di trasformazione del pomodoro.

Il sistema Hot Break proposto da FBR Elpo, nella sua versione Master Hot Break, è realizzato con scambiatori a tubi cilindrici, ideali per produzioni medio/piccole, oppure con24 scambiatori a tubi ellittici per elevate quantità. In tal modo è possibile ottimizzare lo scambio termico e risolvere il problema degli intasamenti dovuti alla presenza di corpi estranei durante il processo di lavorazione.

Il riscaldatore con pompa di riciclo a circuito chiuso, senza serbatori di raccolta, assicura il riscaldamento in tempi molto brevi, rendendo più efficace il processo di lavorazione e preservando al meglio le caratteristiche organolettiche del prodotto. Nel sistema Hot Break il pomodoro fresco viene triturato e immediatamente riscaldato a una temperatura che varia da 85 a 100°C, assicurando così un’efficace inattivazione enzimatica.

    Richiedi maggiori informazioni










    Nome*

    Cognome*

    Azienda

    E-mail*

    Telefono

    Oggetto

    Messaggio

    Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*